Reblogged from soggetti-smarriti  16 note

“Abolirò l’ICI”, disse in tv, recuperando cinque punti secchi su Prodi che poi in effetti provò ad abolirla anche lui. Demagogia, senza dubbio, ma non campata in aria, bensì puntata su un obiettivo preciso: caro padroncino di casa, lo so, ti hanno fregato. Hai lavorato per tutta la vita per un terzo piano che non ti restituirà mai gli interessi del mutuo: oppure hai appena ereditato una casetta in un quartiere dove ormai accettano di vivere soltanto immigrati dal sud del mondo; sei stato fregato, evidentemente, ma non da me: io non ti lascio solo. No, non posso fare nulla per ridare valore al frutto della fatica tua o dei tuoi genitori, ma… ti tolgo la tassa. I soldi verrà comunque a prenderteli qualcun altro, magari un sindaco cattivo di qualche altro partito, non io. Io ti voglio bene. Tutto qui, però con Berlusconi funzionava. By

Leonardo - Il partito del mattone colpisce ancora (via soggetti-smarriti)

Mio padre ripete spesso che Berlusconi lo ha sempre detestato, ma che all’epoca ci ha dato una grande mano, con l’abolizione dell’ICI, a farci sembrare meno pesante questo mutuo che sembra non finire più. E’ la dura verità.

Cara Anghela

Sulla Rai in una settimana sono stati mandati in onda due film molto interessanti.

Il primo è L’Olimpiade nascosta, sceneggiato in due puntato, produzione internazionale/europea. Nella II Guerra Mondiale alcuni prigionieri di un campo tedesco in Polonia decidono di celebrare segretamente delle proprie Olimpiadi in nome di quelle che si sarebbero dovute tenere in tale anno; scoperti dai tedeschi, sono obbligati a gareggiare contro una selezione di atleti del Reich: i ribelli accetteranno di partecipare, per distrarre il nemico dalla fuga degli altri detenuti del campo, programmata da tempo dalla Resistenza.

Il secondo si intitola Lezioni di sogni, addirittura di produzione tedesca. In un ginnasio tedesco si tiene uno dei primi esperimenti di insegnamento della lingua inglese a cura del professor Koch, che aveva abbandonato il patrio Impero Germanico per dedicarsi ai propri studi oltremanica; Koch farà conoscere ai propri studenti il gioco del calcio che, giudicato barbaro e anarchico dalla fondazione finanziatrice della scuola, sarà ostacolato in tutti i modi dalla stessa prima di ottenere la definitva approvazione del ministero imperiale.

In entrambi i film si dimostra un’accesa ostilità nei confronti di quella rigida e fredda disciplina militare tipica del popolo tedesco ai tempi del Reich; il fatto più sorprendente è che la condannino gli stessi tedeschi, che hanno appunto partecipato ad ambedue le produzioni. Ora: è un caso che simili opere siano proiettate in Eurovisione proprio in un contesto politico così particolare? C’è forse sotto qualche messaggio diretto a, che so, qualche cancelliera di nostra conoscenza colpevole ultimamente di qualche atteggiamento, diciamo, leggermente dispotico?

  • Germania:

    L'Italia deve insistere nella manovra economica.

  • Francia:

    L'Italia ha bisogno di una riforma importante.

  • UE:

    Abbiamo fiducia nell'Italia che deve riuscire a risollevarsi.

  • USA:

    L'Italia ce la può fare, avanti con la riforma.

  • OCSE:

    L'Italia deve stabilizzare la sua economia per il 2012.

  • Burundi:

    Francamente noi non c'entriamo nulla, ma già che ci siamo...